+39 348 4505797 info@sangoi.it

Pur avendo cura della casa, ti sarà capitato di trovarti di fronte a problematiche relative a cattivi odori provenienti dal bagno e più nello specifico dalle tubature. Questi inconvenienti sono più frequenti all’interno di condomini composti da diversi piani, dove vengono generati più liquidi che portano cattivi odori o intasamenti causati anche da comportamenti scorretti.

Perché il bagno puzza di fogna?

All’interno della casa, il bagno è la stanza in cui capita più comunemente di sentire cattivi odori fognari provenienti dalle tubature. Il bagno è il luogo di maggiore intimità, legato alla pulizia e alla cura personale, per cui è molto spiacevole trovarsi in situazioni che creano tale disagio.

Vediamo quali sono le cause più frequenti del cattivo odore fognario:

  • IL SIFONE. Spesso i cattivi odori provengono dal sifone del lavandino o della doccia dove potrebbero essersi accumulati calcare e materiale organico che col tempo, hanno sviluppato i cattivi odori. Il sifone deve sempre contenere la giusta quantità di acqua che bloccando la risalita di odori sgradevoli, funge da tappo. Se il livello dell’acqua scende troppo, questa può non essere più sufficiente per bloccare i cattivi odori, che cominciano così a diffondersi nell’ambiente. In questo caso occuparsi della manutenzione ha un ruolo centrale, con controlli regolari per accertarsi che funzioni tutto regolarmente.

  • FOGNE INTASATE. Quando il cattivo odore proviene dalle tubature o dallo scarico del WC, c’è la possibilità che si tratti di un problema di fogne intasate o legato alla fossa biologica. È molto importante effettuare la giusta manutenzione di pozzi neri e fosse biologiche attraverso interventi di depurazione e ripristino, evitando che si formino accumuli che causano odori sgradevoli.

  • TUBO DELLO SCARICO INTASATO. Anche in questo caso, capita di trovarsi di fronte a tubature dello scarico intasate da capelli e oggetti gettati al loro interno, che portano alla creazione di un blocco che impedisce il normale funzionamento, producendo odori sgradevoli. Come il water, anche il bidet è soggetto alla stessa problematica, caso in cui è necessario sturarlo per eliminare la causa dell’intasamento.

  • ACCUMULO DI BATTERI. Pur avendo cura della pulizia del water, può capitare che al suo interno si accumulino batteri che moltiplicandosi generano un’intensa puzza di fogna.

  • GUARNIZIONE DI TENUTA WC. Il cattivo odore può essere causato anche dalla necessità di sostituire la guarnizione di tenuta del wc, che una volta consumata può lasciare passare sgradevoli gas di scarico.

Scarichi fognari del condominio, a che piano abiti?

All’interno dei condomini può succedere più di frequente di percepire cattivi odori fognari, soprattutto per chi abita ai primi piani, dove si percepisce maggiormente la risalita dei gas di scarico.

Questo accade più frequentemente durante le stagioni più calde e in periodi di grande umidità, quando i gas tendono a risalire. Per chi si trova i primi piani la situazione è quindi più delicata, soprattutto se non viene effettuata la giusta manutenzione alle tubature e scarichi del condominio e se l’impianto idraulico non è realizzato al meglio. Questa situazione è peggiore all’interno di condomini strutturati da molti interni, dove aumenta la possibilità di intasamenti.

ELIMINARE LA PUZZA DI FOGNA IN 6 MOSSE:
LE SOLUZIONI FAI DA TE

I cattivi odori di fogna sono sempre causa di disagio e non sempre è possibile ricevere un intervento tempestivo.

In questo caso potresti provare diverse strategie per ridurre l’odore sgradevole:

  1. Il primo indiziato può essere il livello dell’acqua troppo basso all’interno del wc, che va quindi controllata.
  2. Se la causa dei cattivi odori non è riconducibile al livello dell’acqua, è necessario effettuare la pulizia dei canali di scolo. Una volta individuato il pozzetto, bisogna versare al suo interno circa 250 gr di bicarbonato e mescolare. Successivamente va versato un mix di acqua distillata e aceto balsamico, che creeranno un tappo di schiuma per bloccare i cattivi odori.
  3. Se la soluzione precedente no ha funzionato, si può versare direttamente nel water un composto di bicarbonato e sale fino (150 gr l’uno), e subito dopo una pentola di acqua bollente; metodo molto utile anche per eliminare intasamenti.
  4. In alternativa troviamo metodi chimici, attraverso prodotti come pastiglie o bustine idrosolubili.
  5. La candeggina rappresenta un metodo infallibile per eliminare i cattivi odori e mantenere costantemente disinfettato lo scarico.
  6. Un metodo green per eliminare i cattivi odori, è gettare nello scarico un cubetto di lievito di birra, che appunto lievitando, racchiuderà gli odori, o in alternativa dell’aceto di vino bianco fatto bollire.

E se l’odore persiste?

Se nonostante i vari tentativi per eliminare lo sgradevole odore di fogna dal tuo bagno, non hai ottenuto risultati, puoi sempre affidarti a professionisti del settore che con attrezzature specifiche sapranno risolvere rapidamente il problema. Ricorda inoltre, di avere cura ed eseguire una regolare manutenzione di impianti e tubature idrauliche con l’aiuto di tecnici esperti, per un’azione preventiva contro i cattivi odori fognari.

Contattaci

Viale Centurione Bracelli 257/R
Genova GE 16142

Tel. +39 0102474607

Cell. +39 348 4505797

info@sangoi.it