+39 348 4505797 info@sangoi.it

Quello degli scarichi otturati è uno degli inconvenienti casalinghi con cui prima o poi tutti abbiamo a che fare. Sturare un lavandino intasato è un compito gravoso che può capitare negli orari più scomodi, magari in tarda serata oppure se siamo di fretta per un appuntamento. Nei casi più gravi è addirittura necessario l’intervento dell’idraulico, ma in genere si riesce a risolvere con rimedi più o meno casalinghi. Ne abbiamo scelti 7, che possono darti la soluzione giusta con cui liberare il tuo scarico.

1. Sturalavandino a ventosa, un classico senza tempo

Sì, partiamo da quello che è il rimedio più classico che è possibile provare: utilizzare uno sturalavandino a ventosa. È un oggetto che tutti dovremmo avere in casa e che conosciamo bene. Utilizzare uno sturalavandino è estremamente semplice, ma bisogna seguire alcune accortezze: 

  • Posizionare la ventosa sull’estremità della tubatura che vogliamo liberare
  • Riempire il lavandino per coprire interamente la parte in gomma
  • Rimuovere il tappo di scarico e spingere lo sturalavandino verso il basso: premi fino a quando la ventosa non si solleva da sola.
  • Ripetere il procedimento fino a quando il lavandino non sarà effettivamente liberato.

Questa però è solo una delle tante soluzioni possibili.

2. Bicarbonato: un fedelissimo alleato in casa!

Se i rimedi della nonna possono salvarci in diverse situazioni, è anche il caso di un povero lavandino otturato. In questo caso ci servono degli ingredienti alimentari facili da trovare: un po’ del bicarbonato di sodio e del sale, preferibilmente grosso. Inizia quindi riscaldando dell’acqua in una pentola, magari portandola addirittura a bollore. Poi, versa nello scarico quattro cucchiai di sale grosso, a cui fai seguire altrettanti cucchiai di bicarbonato. A questo punto versa l’acqua che avevi precedentemente riscaldato. Facile, veloce e soprattutto rispettoso dell’ambiente. È un trucco casalingo particolarmente adatto anche per gli scarichi particolarmente ostici.

3. Aceto e bicarbonato, la combinazione perfetta

Sì, ancora il bicarbonato, un alleato praticamente immancabile non solo in cucina ma in tutte le stanze della casa. Questa volta però il compagno di avventure è del comune aceto.

Crea un composto dei due ingredienti e versalo pure nello scarico che stai cercando di liberare dall’otturazione. Scoprirai la “magia” di una potente reazione chimica che, nel giro di qualche tentativo se non subito, ti libererà le tubature da qualsiasi “tappo” possa essersi creato. Riprova pure più volte, magari aumentando il dosaggio degli ingredienti nel caso di scarichi difficili da liberare.

4. Succo di limone, il rimedio della nonna che non delude mai

Un altro rimedio della nonna è un dono di madre natura: il succo di limone. Anche in questo caso ci servono degli alleati: il bicarbonato di sodio (ancora lui), del sale grosso e una pentola di acqua molto calda. Partiamo col mescolare il bicarbonato e il sale in un contenitore. Versa il composto nello scarico e attendi qualche minuto. Nel frattempo, spremi il succo di 4/5 limoni e versalo direttamente nello scarico. L’effetto effervescente che vedrai è proprio quello che vogliamo ottenere. Alla fine, tocca all’acqua bollente: versala tutta e lasciala agire per almeno 30 minuti. In caso di scarichi molto ostruiti è bene far passare tutta la notte prima di provare a far scorrere nuovamente l’acqua del rubinetto.

5. Bibite gassate e i loro poteri disgorganti

Ovviamente non potevano mancare le bibite gassate, protagoniste di diversi video su internet in cui mostrano le loro potenzialità “esplosive” facendoci riflettere sugli effetti per il nostro stomaco. Per il problema che ci riguarda, quindi, diventano particolarmente utili. Qui c’è veramente poco da fare e da ragionare: le bibite gassate in sé sono già un composto micidiale da utilizzare per questo genere di lavori. Versane dunque quanto pensi sia necessario direttamente nello scarico del lavandino. Ti consigliamo ovviamente di optare per una bibita ancora sigillata da aprire sul momento, in modo da avere il massimo effetto effervescente.

6. Detersivo per piatti e il suo potere sgrassante

Un alleato inaspettato e poco conosciuto è probabilmente il detersivo per piatti. Sì, anche il sapone che solitamente utilizziamo per pulire le stoviglie può aiutarci nel gravoso compito di sturare il lavandino.Basta raccoglierne un bicchiere pieno e versarlo direttamente nello scarico. Attendi qualche minuto e poi fai scorrere dell’acqua bollente, che puoi scaldare in una pentola, in modo da aumentare l’efficacia. Se scegli questa soluzione pensa però all’ambiente e opta per un detersivo ecologico: per fortuna, il mercato propone oggi diverse alternative di questo tipo.

7. Shampoo per capelli: un aiuto inaspettato ma efficace

Chiudiamo la nostra carrellata di suggerimenti con quello che è sì, davvero, un alleato quasi a sorpresa: lo shampoo per capelli. In pochi lo sanno, forse, ma i prodotti che utilizziamo per lavarci, bagnoschiuma compresi, possono essere sfruttati allo scopo di liberare scarichi otturati. In maniera simile al detersivo per piatti, è sufficiente versarne un bicchiere pieno nelle tubature. Diversamente, in questo caso, invece di qualche minuto facciamo passare delle ore e poi possiamo far scorrere dell’acqua molto calda per completare il lavoro.

Contattaci

Viale Centurione Bracelli 257/R
Genova GE 16142

Tel. +39 0102474607

Cell. +39 348 4505797

info@sangoi.it